BENVENUTI NEL SITO BURKINA KAMBA!

SE SEI IN QUESTO SITO, HAI COME NOI IL DESIDERIO DI AIUTARE CONCRETAMENTE I BAMBINI DELL'ORFANATROFIO DI YAKO IN BURKINA FASO. 

OGNI SOSTEGNO MORALE, MATERIALE E PRATICO SARA' UN VALIDO CONTRIBUTO PER REALIZZARE I PROGETTI A VANTAGGIO DEI NOSTRI BAMBINI. UNISCITI A NOI!   

CI SIAMO! Accendi il cielo anche tu!

  Per due anni consecutivi l'appuntamento con le lanterne volanti è stato probabilmente il più suggestivo che abbiamo potuto organizzare per i bambini di Yako.

Ma quest'anno non ci è stata concessa l'autorizzazione, in quanto l'ENAC - Ente Nazionale Aeronautica Civile - ha proibito il lancio di così tante lanterne volanti in prossimità di un aeroporto.

Dopo il primo momento di smarrimento , siamo andati avanti: non sarà certo un'autorizzazione a fermarci!!

Non voleranno lanterne? non importa, volerà la musica, e non solo...

Il nuovo appuntamento è per il 29 giugno dalle ore 19.00 al laghetto del Fenicottero Rosa.... e sarà una magnifica sorpresa!!

WENDY

 

ELLE A EU DE LA CHANCE!

Ha avuto fortuna.

Queste parole sono state ripetute da maman Albertine, da Leonie, dalle infermiere dell'ospedale di Yako.

Parlano di Wendingoudi, la nostra bimba "col vestitino giallo", da sempre simbolo del nostro impegno con l'orfanotrofio.

Rientrata in famiglia, con l' occasione della nostra festa con i bimbi è tornata a Yako accompagnata dalla nonna. Non sorrideva. I suoi occhi erano strani. Qualcosa non andava.

Il nostro medico, Assunta, ha voluto andare a fondo e le ha prescritto delle analisi.

Piccola Wendingoudy, avevi la malaria nel suo picco più alto, il tifo, e niente più globuli rossi e ferro per combattere.

Abbiamo combattuto noi al tuo fianco, e insieme abbiamo vinto. Ancora pochi giorni e non saresti stata più qui.

"Elle a eu de la chance", hanno detto. No, non è stata la fortuna. E' stato l'amore a salvarla.

Yako novembre 2012

Viaggio a Yako

Sembra impossibile.... E' già ora di preparare il nuovo viaggio! 

Anzi, i nuovi viaggi, perché avremo sicuramente bisogno di almeno due partenze.

Per il momento una data tra le due o tre che intendiamo fissare è confermata, quella del 14 ottobre. In questo caso si tratterà di un viaggio che soprattutto porterà avanti un piccolo ma ambiziosissimo progetto sanitario: corso di formazione alle infermiere sulle varie patologie e sull'uso corretto dei farmaci (in particolare antibiotici) e corso per imparare a riconoscere la malaria con l'uso di un microscopio che saremo in grado di lasciare.

Tutto questo sarà possibile con il consenso delle autorità locali, con le quali dobbiamo mantenere delicati equilibri. Stiamo quindi lavorando su questo fronte, senza tralasciare il progetto della nuova costruzione e del fotovoltaico che abbiamo intenzione di terminare entro novembre, con il supporto di un secondo gruppo che monitorerà i lavori.

YAKO NOVEMBRE 2012

Eccoci tornati!

Siamo partiti il 19 novembre e il primo dicembre siamo rientrati tutti. Un'altra esperienza di quelle che fanno pensare, che fanno crescere, che danno la giusta dimensione della nostra vita.

Tante piccole cose per condividere con chi non ha avuto la fortuna di nascere nella "parte giusta" del mondo una vita un po' più dignitosa, offrendo le nostre competenze nel rispetto degli usi e costumi locali.

Le donne venute a salutare, le manine dei bimbi e le lagrime sul viso di Faisal ci danno la prova che anche il più piccolo gesto può cambiare le cose.